Home » Goditi il sole » Come eliminare l’abbronzatura che va via a macchie?

Team sun

Come eliminare l’abbronzatura che va via a macchie?

Tan Erika trainer
Tan Erika trainer

Il desiderio di tutte è un’abbronzatura uniforme e intensa, che colori di tinte dorate ogni angolo del corpo. Purtroppo, però non sempre ciò accade e può capitare, per diversi motivi, di ritrovarsi a fine estate con antiestetiche macchie a ricoprire la pelle. L’abbronzatura a macchie può rivelarsi molto fastidiosa, ma fortunatamente ci sono numerosi metodi sia per prevenirla che per contrastarla una volta che si è formata, tornando ad avere in poco tempo una pelle morbida e uniforme.

Perché si crea e come eliminare l’abbronzatura macchie? Ecco i migliori suggerimenti per stare lontane dalle chiazze causate dal sole e i rimedi più efficaci per cancellarle dalla pelle.

Abbronzatura a macchie: le cause principali

Quando la pelle viene esposta ai raggi solari produce spontaneamente melanina, un pigmento che ha lo scopo di proteggere naturalmente l’epidermide dall’azione dei raggi ultravioletti. La concentrazione di melanina nelle diverse aree del corpo può però non essere omogenea e non è raro che si formino sulla pelle macchie iperpigmentate, più scure, o macchie ipopigmentate, più chiare.

Quali sono le cause di questa abbronzatura “a macchie”? È possibile che le macchie sulla pelle siano dovute a variazioni ormonali che avvengono ad esempio nelle donne in gravidanza, soggette al noto cloasma gravidico, ossia una caratteristica abbronzatura a macchie sul viso.

Alla base della comparsa di macchie eccessivamente pigmentate può esserci anche l’uso di farmaci, cosmetici o integratori fotosensibilizzanti o, ancora, patologie della pelle come funghi, acne, follicoliti o disturbi nella produzione di melanina.

Anche cerette e depilazioni troppo aggressive possono contribuire a causare sulla cute dei microtraumi che la rendono più sensibile e predisposta quindi a una disomogenea pigmentazione. L’abbronzatura a macchie sulle gambe è un evento comune per chi si espone al sole troppo presto e senza la giusta protezione dopo trattamenti estetici stressanti per l’epidermide. Le chiazze possono comunque comparire ovunque sul corpo, portando ad esempio verso un’abbronzatura a macchie sulla pancia, sulle spalle o sulle braccia.

Come evitare di abbronzarsi a macchie?

L’unico modo per cercare di evitare di abbronzarsi a chiazze è adottare tutte le misure per esporsi al sole in sicurezza. Innanzitutto, è bene prendere il sole sempre e comunque protette da creme solari di buona qualità e adatte al vostro specifico fototipo. Se si è particolarmente soggette alla formazione di discromie, può essere utile optare per creme solari ad alto SPF. È bene poi evitare soste prolungate sotto i raggi UV, soprattutto nelle ore più calde della giornata.

È fondamentale anche tenere conto della propria situazione personale, ad esempio ascoltando le esigenze di una pelle ipersensibile o di un corpo che è in una delicata fase di gestazione. Un’ottima idea è quella di verificare se i farmaci che si stanno assumendo sono fotosensibilizzanti e quindi potenzialmente incompatibili con l’esposizione al sole.

Stesso discorso va fatto per i cosmetici o i trattamenti estetici: gli ingredienti di alcuni prodotti hanno proprietà fotosensibilizzanti e vale la pena controllare con attenzione le etichette di creme, oli e lozioni che siete solite applicare sulla pelle, prima di sdraiarvi al sole. L’estetista saprà invece indicarvi se alcuni dei trattamenti che state eseguendo possano portare a reazioni di iperpigmentazione: epilazioni laser e ceretta andrebbero ad esempio eseguite qualche giorno prima di esporsi al sole, per dare il giusto tempo alla pelle di rigenerarsi.

Per evitare l’abbronzatura a macchie è utilissimo anche preparare la pelle al sole, con l’uso costante di creme idratanti e nutrienti e un’esfoliazione periodica delicata e rispettosa degli equilibri cutanei.

Un occhio di riguardo va anche all’alimentazione: l’assunzione di buone quantità di acqua, vitamine, minerali è essenziale per fornire alla pelle il giusto supporto e un’idratazione ottimale, per abbronzarsi uniformemente e senza rischi.

I rimedi per l’abbronzatura a macchie

Cosa fare se, nonostante le precauzioni, a fine estate vi ritrovate con l’abbronzatura che va via a macchie? Il primo passo per rimediare a questo fastidioso problema è, ancora una volta, nutrire la pelle in profondità, aiutandone i processi riparativi con creme idratanti, emollienti e lenitive, che contrastino stress e disidratazione.

Scrub leggeri e regolari sono un altro valido aiuto, poiché eliminano le cellule morte e gli strati più superficiali della cute, permettendole di respirare e favorendone il completo rinnovamento. L’esfoliazione è infatti uno dei rimedi migliori per uniformare la pelle a macchie e farla tornare alla sua originale bellezza.

Esistono però anche alcuni rimedi naturali per eliminare l’abbronzatura a macchie, che prendono ispirazione dalle molteplici proprietà del mondo vegetale. Ad esempio? Il succo di limone è uno schiarente naturale e un alleato infallibile per contrastare le macchie scure della pelle: è sufficiente applicarlo sulle chiazze e lasciarlo agire qualche minuto, meglio se sotto forma di impacco, arricchito anche con polpa di cetriolo, astringente, e acqua di rose, lenitiva e rinfrescante.

Altrettanto efficace in questo senso è il gel di aloe vera che, oltre a godere di straordinarie proprietà rinfrescanti e antinfiammatorie, è anche in grado di favorire la rigenerazione cellulare e contrastare le macchie solari della pelle.

Insomma, i rimedi per l’abbronzatura che si toglie a macchie sono davvero numerosi, ma la regola migliore da seguire è sempre e solo una: prevenire!
Ogni volta che vi esponete al sole, fatelo con cautela e coccolando la vostra pelle con le migliori creme solari. La pelle vi ringrazierà e non dovrete correre ai ripari da antiestetiche macchie solari, scottature o eritemi.

Altri consigli dal TEAM SUN