Home » Goditi il sole » Scottature da sole: cosa fare? Consigli e rimedi

Team sun

Scottature da sole: cosa fare? Consigli e rimedi

Mum Laura trainer
Mum Laura trainer

A chi non è mai capitato di concludere una giornata all’aria aperta con una fastidiosa scottatura da sole? Le scottature possono avere diversi livelli di gravità, ma non vanno mai prese sottogamba: si tratta infatti di importanti reazioni dello strato superficiale della pelle, causate dall’eccessiva esposizione al calore e ai raggi ultravioletti.

Queste lesioni sono particolarmente ricorrenti in estate, quando si frequentano spiagge e piscine, ma non è affatto raro in realtà scottarsi anche in alta montagna, perché i raggi UV in quota sono addirittura più forti e potenzialmente più dannosi per la nostra pelle. Non solo: anche le lampade solari possono, se affrontate senza i giusti accorgimenti, esporre la pelle al rischio di ustioni.

Come fare quindi per prevenire le scottature solari? Conoscere la propria pelle, scegliere la migliore protezione solare e imparare ad avere con il sole un rapporto bilanciato sono le regole d’oro da seguire. Ma vediamo più nel dettaglio quali sono i sintomi delle scottature, le strategie per prevenirle e i migliori rimedi per curarle.

Quali sono i sintomi delle scottature da sole?

Le scottature provocate dal sole somigliano molto a quelle causate dal fuoco o da oggetti bollenti e possono avere quindi diversi livelli di serietà. I principali sintomi di una scottatura superficiale della pelle sono l’arrossamento della parte scottata, la sensibilità al tatto e lo stato di secchezza, bruciore e prurito della zona.

Se la scottatura è più grave, possono presentarsi anche eritemi solari, ossia piccole bollicine sulla superficie cutanea, desquamazioni o edemi solari. Addirittura, nei casi più difficili, l’esposizione prolungata e non protetta ai raggi solari può causare scottature così gravi ed estese da suscitare anche sintomi generali come febbre, brividi o dolore alle articolazioni.

Insomma, con il sole non si scherza e la migliore strategia per evitare problemi di questo tipo è imparare a prevenirli efficacemente.

Come prevenire le scottature da sole?

Il primo fondamentale suggerimento per tenervi al riparo da questo tipo di sgraditi “regali” dei raggi ultravioletti è esporvi al sole con gradualità. È sconsigliato infatti fare lunghi bagni di sole fin dai primi momenti in cui la pelle si risveglia dall’inverno, mentre è buona norma prendere il sole a piccole dosi nei primi giorni d’estate, alternando brevi sessioni di tintarella con del sano riposo lontane dai raggi UV.

Ovviamente, è bene prediligere le prime ore del mattino e quelle del tardo pomeriggio, per godere del sole in tutta sicurezza, evitando invece le ore centrali della giornata. Questo vale soprattutto nel caso abbiate una pelle chiara e particolarmente sensibile, ossia il fototipo più soggetto alle scottature solari.

È bene ricordarsi comunque che anche chi ha una carnagione di base olivastra o scura non è immune da scottature e deve seguire le stesse regole di buon senso di chi ha una pelle più delicata. La consapevolezza del vostro fototipo è utile anche nella scelta della crema solare più giusta per voi: il metodo numero uno per schermare la pelle, quando la si espone al sole, è infatti proprio l’applicazione di un’adeguata crema solare, con un SPF appropriato alla tipologia di pelle e al grado di abbronzatura già conquistato.

Ricordatevi sempre di stendere la crema solare alcuni minuti prima dell’esposizione e di spalmarla uniformemente su tutto il corpo, senza trascurare nemmeno un lembo di pelle. Spalmare un generoso strato di lozione solare però non basta: è indispensabile rinnovare l’applicazione di frequente, soprattutto dopo bagni, docce o intense sudate.

Un ulteriore aiuto alla pelle può venire da ombrelloni, cappelli prendisole, occhiali o un abbigliamento, leggero ma filtrante, da indossare quando non si può fare a meno di restare al sole nei momenti più caldi della giornata. Cosa fare però se, nonostante abbiate messo in campo tutte le precauzioni possibili, non siete riuscite a prevenire l’epilogo peggiore e vi trovate la sera con una brutta scottatura da sole?

Scottature da sole: cosa fare? Tutti i rimedi più efficaci

Sono numerosi i trucchi per prendersi cura delle scottature della pelle, tra creme, farmaci e rimedi naturali. Ma prima di tuffarvi tra unguenti e rimedi della nonna, è bene che facciate una prima delicata valutazione: quanto è grave la scottatura? Se si tratta di un arrossamento solo superficiale e di lieve entità, potete optare per il fai da te, mentre se lo stato della pelle o del fisico in generale è palesemente compromesso, è assolutamente necessario rivolgersi a un medico competente per una valutazione.

Nell’ipotesi in cui la scottatura da sole non sia così grave potete procedere applicando quanto prima dell’acqua fresca o degli impacchi refrigeranti sulla zona interessata, per dare sollievo alla pelle stressata e irritata.

Inoltre, è un’ottima idea cercare di restituirle l’idratazione che ha perso coccolandola con creme nutrienti ed emollienti o con degli specifici prodotti doposole appositamente studiati per supportare i naturali processi riparativi della pelle dopo ogni sessione di abbronzatura. Meglio ancora se tra gli ingredienti di questi prodotti si trovano sostanze naturali dalle proprietà antiossidanti, lenitive ed emollienti, quali ad esempio Vitamina C, olio di mandorla o aloe vera.

Tra i più diffusi rimedi naturali per scottature da sole ci sono invece gli impacchi con il gel di aloe vera, dall’effetto profondamente rinfrescante e lenitivo.

Quando tornare a prendere il sole dopo una scottatura?

Dopo esservi scottate, non abbiate fretta di tornare subito a sdraiarvi in spiaggia: la pelle ha bisogno di tempo per rigenerare la sua barriera protettiva e riprendersi dall’eccessiva dose di raggi UV. Dopo quanto tempo passa una scottatura solare? Se curata tempestivamente in genere la pelle riesce a recuperare in fretta il suo fisiologico equilibrio, ma in ogni caso si consiglia di attendere almeno qualche giorno prima della successiva esposizione.

Non dimenticatevi inoltre delle buone abitudini prime menzionate per evitare problemi di ustioni, eritemi e scottature: con il sole è una buona idea imparare ad avere una relazione sana e piacevole, che consenta di trarre solo il meglio dai suoi benefici raggi.

Altri consigli dal TEAM SUN